STORIA

Le Origini  |  dal 1949 - I Campionati Femminili  |  dal 2001 - WWGC - Campionati del Mondo Femminili  |  Oggi
Gill In linea le pagine : HISTORY OF INTERNATIONAL GLIDING CONTESTS, EUROPEAN AND WORLD CHAMPIONSHIPS FOR WOMEN di Gill Van Den Broeck - Gebhard Gill

La Prima Competizione con partecipazione Femminile si svolse in Polonia nel 1949; la squadra polacca, numerosa e ben addestrata, sbaraglio tutte le classifiche. (pag.3-7)FlyPink

La successiva Competizione fu organizzata nel 1966 a Oriol (URSS) durante il terzo Soaring Contest of the Socialist Countries.
Nello Est Europeo, fino al 1989, caduta del Muro di Berlino, altre 20 manifestazioni si sono succedute in modo regolare e frequente (organizzazione a Lezno nel 1968) FlyPink , con una presenza media di 16 signore, tutte di Oltre Cortina, tra cui si distinsero:

  • Monika Warstat e Irmgard Morgner (Repubblica Democratica Tedesca)
  • Pelagia Majewska FlyPink , Adela Dankowska (Polonia)
  • Maria Bolla (Ungheria)
  • Valentina Toporova (URSS)

In questo stesso periodo nei paesi dello Ovest altre signore del volo silenzioso parteciparono, senza inserimento in squadra nazionale, a competizioni neutrali:

  • Sue Martin (Australia)
  • Georgeo Litt (Belgio)
  • Rika Harwood e Ann Burns (Gran Bretagna)
Lezno Nel 1969 Monika Warstat insieme ad altri scrisse una petizione alla CIVV e al suo presidente Pirat Gehringer per far mettere allo ordine del giorno dei Campionati del Mondo del 1970 la istituzione di un Campionato del Mondo Femminile e di una Categoria Femminile. Fu grazie alla perseveranza di Pirat e allo intervento di Fred Weinholtz (ideatore delle Classe Club), che furono permessi dei campionati femminili ma con la limitazione che non si chiamassero campionati del mondo.
Il Primo Campionato Europeo Femminile si svolse nel 1973 a Lezno in Polonia con iniziazione delle pilote mediante la BabaJaga: cerimonia di sorellanza con le Streghe Volanti.
Vincitrici furono:
  • Pelagia Majewska FlyPink (Polonia)
  • Sue Martin (Australia)
  • Jindra Paluskova (Cecoslovacchia)

A questo campionato ha partecipato anche Adele Orsi Mazzucchelli Adele: ad Adele non piacque il pirat, aliante con cui tutte le pilote dovevano volare.

Il successivo Campionato si svolse di nuovo a Lezno nel 1975. (pag.17-21) FlyPink : 15 pilote volarono sul COBRA.Furono dichiarate vincitrici le due tedesche
  • Monika Warstat
  • Irmgard Morgner

Il loro atterraggio parallelo, a 450 piedi su una foresta in fiamme, creò non pochi momenti di panico!

cobra
Anche questa volta si presentarono pilote di oltreoceano: Britt Floden (USA) che condivise la posizione in classifica con Erica Scurr.
Il tempo meteorologico, purtroppo, non fu clemente e di conseguenza i percorsi assegnati furono brevi e molti voli terminarono con un fuoricampo.
I trainatori Wilga fecero spettacolo anche con agganci doppi o tripli.
ainatore
MedagliaPelagia Il Terzo Campionato Femminile fu organizzato in Germania Ovest a Oerlinghausen (pag.23-33)FlyPink: 17 piloti da 8 paesi.
Fred Weinholtz, Direttore di Gara, predispose un percorso particolare per le donne, cosa che non fu accettata benevolmente dagli uomini. Anche in questa competizione il tempo non fu benigno e quindi i temi furono brevi. Nessuna partecipazione per UDSSR, Italia e Iugoslavia ma per la prima volta parteciparono Svizzera e Francia; presenti furono anche Australia con Sue Martin e USA con Judy Silverman e Alberta Sterling. Inutili gli sforzi di Fred Weinholtz presso FAI/CIVV per far riconoscere presso FAI/CIVV il titolo ufficialmente: ma inutilmente: importante sostenitrice di questo movimento fu Sue Martin.
Vinsero questa competizione
  • Pelaga MajewskaPelagia (Polonia)
  • Adela Dankowska (Polonia)
  • >em>Marianne Koch (Germania)

In onore di Pela, alla sua morte, la FAI ha indetto la Pelaga Majewska Medal, che continua ad essere oggi la massima onorificenza per una donna pilota.
Nel 1995 la medaglia n.2241 fu assegnata ad Adele Orsi MazzucchelliFlyPink.

Nel 1979 il Primo Campionato Europeo Femminile (pag.35-43)FlyPink: 24 piloti provenienti da 11 paesi europei, unica non europea Sue Martin.
Vincitrici furono:

  • Monika Warstat (Est Germania)
  • Eda Laan UDSSR (Lituania)
  • Jindra Paluskova(CSSR)

Nel 1981 in Francia a Cherence il Secondo Campionato Europeo Femminile: fu il primo campionato con la presenza di due classi (pag.45-52)FlyPink: Standard e 15m.
24 piloti provenienti 8 paesi: 10 per la 15m, 14 per la Standard.
Due Francesi vinsero la 15 metri (Gavaret M.Franc.- Cruette Denise) seguite da Teresa Toivonen (Svezia), oggi Mrs. Ingo Renner. Per la Standard Class non ci fu partecipazione

Ne 1983, il Terzo Campionato Europeo Femminile avrebbe dovuto svolgersi a Oriol UDSSR, ma per sopraggiunte difficoltà fu spostato a St. Hubert (Belgio).
Si distinse Giesela Weinreich (Est Germania): primo posto nella 15m (fortissima pilota che in seguito sarà per 5 volte seconda nei campionati del mondo femminili e una volta terza). Secondo posto a un'altra tedesca: Gudrun Emde e al terzo posto Geogeo Litt (Belgio): fondatrice del Baude Litt (una delle maggiori competizioni USA) e capostipite di una dinastia di aliantisti (4 dei suoi 5 figli sono piloti di aliante: 2 nella squadra nazionale belga)

Nel 1985 il Campionato si spostò in Yugoslavia a Subotica: bellissimi voli di oltre 300km di cui uno superò i 500. La organizzazione fu fallosa: non parteciparono alla giuria i capitani di squadra. (pag.63-73) FlyPink

In Bulgaria il Quinto Campionato Europeo Femminile nel 1987. (pag.75-84) FlyPink:
Il campionato fu ricordato per grandi problemi organizzativi e tante giornate rovinate per previsoni del tempo mal fatte. Today weather VERY HOT. Any questions? Per il caldo ebbe problemi anche il potente Wilga. Per la prima volta parteciparono la Finlandia e la Turchia.

Nel 1989 il Campionato fu di nuovo a Oriol (UDSSR). (pag.85-100) FlyPink:
18 piloti nella Classe 15 m, 24 nella Classe Standard: Janet Hider Smith (Australia) e Carol Hines (USA) volarono come ospiti. Per la prima volta si trovarono contemporanemente in volo di gara madre e figlia (Belgio): Geogeo Litt su Discus e sua figlia Bernadette su Ventus. (il fuoricampo di queste sulla stesso campo ha fatto storia).
Carol Hines si trovò a celebrare il 4 luglio in UDSSR: la giornata era brutta e i quindi i piloti decisero di fare una gita in barca; Carol chiese il permesso di issare la bandiera americana sulla prua, cosa che fu concessa, nello stupore dei contadini di passaggio.

Nel 1991, il Settimo Campionato Europeo Femminile si svolse in Inghilterra a Husbands Bosworth. (pag.101-108) FlyPink:
In questo campionato, per la prima volta, le formazioni della ex URSS poterono partecipare con la loro specifica bandiera: solo l;'Ucraina però inviò 2 piloti per la Standard Class mentre Lithuania, Estonia e Russia non inviarono piloti per mancanza di fondi. A causa dell'insufficiente numero di piloti nella 15m, fu chiesto a Geogeo Litt di posticipare una sua delicata operazione chirurgica. La Germania per la prima volta si presentò con una squadra unica Est e Ovest. Numerose e agguerrite furono le squadre polacche e cecoslovacche

Nel 1993, il Campionato Europeo Femminile con 36 piloti. (pag.109-116)FlyPink
La formazione del Blocco Est fu rappresentato da Russia, Ukraina, Slovenia, Cecoslovacchia, Polonia, Bulgaria, Lituania e Ungheria, invece per il gruppo dell'Ovest si presentarono Germania, Gran Bretagna, Svizzera, Svezia, Belgio. Janet Hider-Smith (Australia), oggi moglie del Campione del mondo austriaco Wolfgang Janovitch, volo come ospite.
Vincitrice Hana Zejdova, Repubblica Ceca (52 records mondiali)

Nel 1995 a rispetto della tradizione di alternanza Est e Ovest i campionati si svolsero a Marpingen (Germania): la sede di Helmut Reichmann. (pag.117-125)FlyPink
Per la prima volta comparvero 3 classi: 15m, Standard e Club.
Partecipò per la prima volta il Lussemburgo con piloti in Club Class. La Standard Class fu vinta da Sue Kussbach (USA): in seguito prenderà i colori della Germania (nata in USA da genitori tedeschi ha la doppia ciitadinanza).
In questo campionato fu ripristinata l'abitudine di premiare con medaglie, cosa che non era mai stata fatta nei 10 anni precedenti: Gisela Weinreich, Geogeo Litt e Maria Kyzivatova ricevettero le medaglie anche per la 15m del 1985.
Per la prima volta fu ammesso in gara il data loggers, strumento che però creò non pochi problemi.
Campionesse europee furono, nella Classe club Anna Michalak (Polonia), Rieke Hastert, (Germania) e Halina Rynkiewicz (Polonia).


CLASSI SPORTIVE
  • Standard: apertura alare di 15 metri, assenza di flap, serbatoi d'acqua ammessi
  • 15 Metri: apertura alare di 15 metri, flap e serbatoi d'acqua consentiti
  • 18 Metri: apertura alare di 18 metri, flap e serbatoi d'acqua consentiti
  • Open: unica restrizione il peso massimo al decollo di 850 kg
  • Biposto: apertura alare massima di 20 metri, due posti di pilotaggio
  • Club: comprende anche molti vecchi modelli di aliante. I punteggi nelle competizioni vengono assegnati applicando diversi fattori di handicap, a seconda delle prestazioni dell'aliante
  • World: classe rappresentata da un solo tipo di aliante, il PW-5 (progetto vincitore di un concorso FAI per lo studio di un tipo di aliante dalle limitate prestazioni, di basso costo e di facile tecnica di pilotaggio, ossia adatto anche per i piloti poco esperti)

Nel 1997 in Slovacchia il Decimo Campionato.

Nel 1999 -11° Campionato Europeo Femminile di nuovo a Leszno(pag.135-144)FlyPink:
43 piloti equamente distribuiti fra le 3 classi, ma ancora non ci fu il permesso di IGC/CIVV di chiamarli Womens World Championships.
Lezno si dimostrò efficientissima: sul campo si svolse in parallelo anche il Secondo World Class World Championship: senza problemi furono gestiti 100 alianti e la doppia competizione.
In linea di partenza due veterane: Maria Bolla (Ungheria), che non ha mai disertato un campionato dal 1973, e Adela Dankowska (Polonia): il marito di Adela, Josef fu il direttore di gara nel 73, ora al timone era suo figlio, Jacek, che le regalò per il suo 63 compleanno un percorso di 504,1 Km.

Logo Finalmente nel 2001 la FAI diede il permesso per I Campionati Femminili del Mondo.
Il campionato, svoltosi a Pociunai (Lithuania) all'insegna del brutto tempo, però fu ugualmente detto European Championships, perchè la notizia giunse in ritardo non permettendo la partecipazione dei piloti di oltreoceano.
Vincitrici: nella 15m Class Gillian Spreckley (Gran Bretagna), che si aggiudicò anche il campionato mondiale biposto insieme al marito, seguirono poi con argento e bronzo Angelika Machinek e Katrin Senne (Germania)
La Classe Standard fu vinta da Sarah Steinberg-Harland (Gan Bretagna); salirono sul podio con lei Anna Michalak e Halina Rynkiewicz entrambe Polacche.
Tamara Sviridova (Russia) vinse la Classe Club, mentre Krystyna Marszalek (Polonia) e Claire Luyat (Francia) condivisero il secondo posto.